Giustizia, Salvini: rivolte, poi scarcerazioni, ora evasioni...

Vep

Roma, 3 giu. (askanews) - "Due nomadi sono evasi stanotte dal carcere romano di Rebibbia, segando le sbarre della cella, calandosi nel cortile con una corda e scavalcando il muro di cinta. Dopo le rivolte e le scarcerazioni dei mafiosi, ora le evasioni notturne. Ma non ditelo a Bonafede che sennò si offende...". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.