Giustizia, Sisto(Fi): da Bonafede filtri magici su tempi processi

Red/Lsa

Roma, 20 nov. (askanews) - "Per Bonafede la riforma della prescrizione è diventata una questione personale: con il suo folle carro di parodie giuridiche, al limite del carnascialesco, il Guardasigilli continua a sfornare fasulli filtri magici da ciarlatano solo per arrivare al vigore della sua, e solo sua , norma sull'omicidio della ragionevole durata del processo". Lo dichiara in una nota il capogruppo di Forza Italia in Commissione Affari costituzionali alla Camera, Francesco Paolo Sisto. "La 'corsia preferenziale' per accedere all'appello attribuita 'in esclusiva' agli assolti in primo grado - prosegue - è di una incostituzionalità lapalissiana: persino un bambino ricorderebbe a Bonafede che l'articolo 27 della Carta sancisce per tutti la presunzione di non colpevolezza fino a sentenza definitiva. Quanto alla patrimonializzazione dei tempi del processo, è semplicemente mortificante che si scambino i diritti-pilastro sanciti dalla Costituzione con quattro soldi peraltro molto, molto eventuali. Questa irritante pseudo-riforma - conclude Sisto - svenderà la civiltà del Paese solo per consentire ai 5S di inneggiare, sull'ennesimo ridicolo balcone, ad un'altra barbarie".