Giustizia Usa non perseguirà Comey per diffusione info segrete

A24/Pca

New York, 29 ago. (askanews) - Il dipartimento di Giustizia statunitense ha deciso di non perseguire l'ex direttore dell'Fbi, James Comey, per la diffusione dei suoi appunti sulle sue interazioni con il presidente Donald Trump, che contenevano informazioni coperte da segreto. Il dipartimento "non ha trovato prove che a diffondere informazioni classificate contenute nei suoi appunti siano stati lui o i suoi avvocati". È quanto si legge in un rapporto appena pubblicato dall'ispettore generale del dipartimento. Nel suo rapporto, l'ispettore ha però scritto che l'ex direttore dell'Fbi ha violato le regole del Bureau e il suo contratto.

Comey ha subito commentato su Twitter: "Non ho bisogno di scuse pubbliche da parte di chi mi ha diffamato, ma un veloce messaggio con un 'mi dispiace, abbiamo mentito su di te' sarebbe carino".