Giusy Rizzotto, “i video hot una fake per screditarmi, attaccata per il mio aspetto fisico”

·2 minuto per la lettura
giusy rizzotto
giusy rizzotto

In un’intervista rilasciata all’Adnkronos, la candidata di Forza Italia-Udc alle elezioni comunali di Savona, Giusy Rizzotto, commenta gli attacchi ricevuti sui social soprattutto dopo la diffusione di video hard risultati poi dei fake e per i quali ha annunciato di sporgere denuncia

Giusy Rizzotto, candidata a Savona

Giusy Rizzotto, candidata di Forza Italia-Udc alle prossime elezioni comunali a Savona a sostegno di Angelo Schirru, ha catalizzato le attenzioni non solo nella competizione elettorale della città ligure ma anche del web.

Peccato che le attenzioni più che sui contenuti della sua campagna elettorale si siano focalizzati sul suo aspetto fisico e sul suo “santino elettorale” dove una generosa scollatura e lo slogan “Io per te…ci sono!” hanno generato una serie di attacchi soprattutto sui social. A tal riguardo la candidata ha voluto precisare all’Adnkronos:

“Lo slogan elettorale è stato volutamente strumentalizzato. Io sono sempre a disposizione dei cittadini, per qualsiasi esigenza e problema, il mio slogan significa questo, non altro”.

Giusy Rizzotto imprenditrice e influencer

Trentotto anni, imprenditrice e influencer – su instagram è seguita da 362mila follower – e madre di due figli, commenta anche l’outfit indossato nell’ormai famosissimo santino elettorale:

“Collaboro con diversi brand locali, anche sportivi, con locali e ristoranti. Ma mi hanno voluto attaccare sulla lingerie. Il problema non sono le mie scollature o i miei vestiti, ma altro. I problemi veri sono i tantissimi negozi chiusi a Savona, una città sporca… Sono davvero amareggiata da quanto successo, ma andrò avanti per la mia strada, saranno gli elettori a giudicarmi”.

Giusy Rizzotto: “attaccata per il mio aspetto fisico”

Quanto a dei video hot girati in rete risultati dei fake e per i quali la Rizzotto ha annunciato le opportune denunce, afferma di essere certa che sono stati creati ad arte per screditarla.

Non nasconde però la sua amarezza: “non mi aspettavo che nel 2021 una donna potesse essere attaccata per l’aspetto fisico”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli