Glasgow, distrutta dalle fiamme la chiesa polacca di Saint Simon

·3 minuto per la lettura
Glasgow
Glasgow

Nel Regno Unito, un incendio notturno ha causato la distruzione di una storica e antica chiesa costruita a Glasgow. Sul posto, si sono tempestivamente recati i vigili del fuoco: il loro intervento, tuttavia, non è riuscito a salvare l’integrità della struttura.

Regno Unito, incendio a Glasgow: chiesa di St Simon distrutta dalle fiamme

Nella notte tra martedì 27 e mercoledì 28 luglio, i servizi di emergenza sono stati inviati alla chiesa di St Simon, situata in Patrick Bridge Street, a Glasgow, in Scozia, per un incendio notturno. In seguito all’allarme, lanciato intorno alle ore 02:40, sul posto si sono recati circa trenta vigili del fuoco che hanno tentato di impedire la diffusione delle fiamme.

Le proprietà situate nelle vicinanze della chiesa sono state evacuate dalle autorità competenti mentre una persona, che si trovava all’interno dell’edificio, è stata tratta in salvo e ha ricevuto una prima assistenza medica sulla scena della tragedia.

La drammatica circostanza che ha portato alla devastazione della chiesa di St Simon, nota anche come la “chiesa polacca”, è stata commentata dall’arcidiocesi di Glasgow che ha dichiarato: “È una fine molto triste per una chiesa molto amata”.

Un portavoce del servizio scozzese di salvataggio e del fuoco (SFRS), invece, ha spiegato che la SFRS ha deciso di inviare sei camion dei vigili del fuoco in Patrick Bridge Street, consapevoli dell’enorme lavoro che gli addetti ai lavori avrebbero dovuto affrontare.

Regno Unito, incendio a Glasgow: i danni alla chiesa

L’incendio della chiesa di St Simon è stato documentato sui social attraverso immagini e video che ritraggono le fiamme e il fumo sprigionato dai locali della chiesa cattolica romana.

In questo contesto, le autorità hanno invitato i residenti che abitano in prossimità della struttura arsa dal fuoco di tenere porte e finestre chiuse fino a nuovo ordine.

Gli scatti che immortalano la chiesa di Glasgow travolta dal rogo alle prime luci dell’alba, inoltre, mostrano i dannisignificativi riportati dalla struttura che hanno travolto principalmente il tetto e le finestre anteriori.

Un portavoce dell’arcidiocesi di Glasgow ha detto che la causa dell’incendio “non era immediatamente evidente”, ma che si collaborerà con la SFRS per far luce sulla vicenda.

Il portavoce, poi, ha aggiunto: “La distruzione di St Simon sarà difficile da metabolizzare anche per le persone che vivono nelle aree più occidentali di Glasgow. Anche se di piccole dimensioni, St Simon era molto frequentata ed era la casa spirituale della comunità polacca che si è insediata nell’ovest della Scozia e che vi aveva stabilito un santuario. St Simon era un punto di riferimento molto amato“.

Regno Unito, incendio a Glasgow: chiesa di St Simon e comunità polacca

Costruita nel 1858, St Simon è la terza chiesa cattolica più antica dell’arcidiocesi di Glasgow, dopo la cattedrale metropolitana di St Andrew e la chiesa di St Mary nella parte orientale della città.

I legami della chiesa con la comunità polacca di Glasgow risalgono alla Seconda Guerra Mondiale.

Era usata dai soldati polacchi con base nella vicina Yorkhill Barracks. Una targa di fronte alla chiesa commemorava questo legame.

Ogni settimana, presso la chiesa di St Simon, continuavano a essere celebrate messe in polacco da un prete dello Sikorski Polish Club di Glasgow.

A questo proposito, il club ha rilasciato una nota ufficiale nella quale è possibile leggere quanto segue: “Una notizia estremamente triste questa mattina. La chiesa di Saint Simon era il cuore della nostra comunità polacca con servizi polacchi ogni settimana. Ci mancherà molto”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli