Gli attacchi alla ministra Bellanova sulla Xylella

"Se è vero che l'attuale ministro" dell'agricoltura, Teresa Bellanova "abbia intenzione di 'distrarre' dagli agricoltori 40 milioni di euro a favore di GAL e DAJS è bene precisare che il suo segretario particolare ne è amministratore. Non va affatto bene. Per niente bene". Lo scrive su Facebook l'ex ministra per il sud Barbara Lezzi a proposito dei fondi destinati ai territori colpiti dalla xylella.

La notizia è rimbalzata nell'Aula della Camera dove è in corso il voto sulla manovra ed è subito bagarre. "Vorremmo che il ministro Bellanova venisse in Aula a spiegarci, perché il fatto attiene alla Legge di bilancio ed è di una gravita' enorme" ha affermato Riccardo Molinari (Lega). Stessa richiesta dal deputato di FdI, Francesco Lollobrigida.


"Onestà, onestà", urlano le opposizioni dai banchi. "Fatto salvo che oggettivamente quanto emerso lascia perplessi perché il segretario personale della ministra Bellanova, Cosimo Durante, presidente del Gal, pare che abbia ricevuto 50 milioni che il nostro governo giallo-verde aveva deciso di assegnare alla xylella. Invece pare che i 50 milioni siano stati spostati al Gal il cui presidente e' Cosimo Durante. Secondo me la cosa un minimo di attenzione la meriterebbe", ha tuonato in Aula Claudio Borghi, presidente della Commissione Bilancio della Camera.

"Oggi, durante la discussione e la votazione della Legge di Bilancio, ho denunciato in aula un fatto che, se verificato, sarebbe di una gravita' inaudita. Stando a quanto dichiarato, pubblicamente, via Facebook, dall'ex ministro Lezzi, l'attuale ministro dell'agricoltura Teresa Bellanova, avrebbe distratto circa 40 milioni di euro dei 300 destinati dal precedente Governo per l'emergenza xylella in Puglia, destinandoli ad un Gal il cui presidente e' anche il segretario particolare della Bellanova. Se cosi' fosse, ci troveremmo dinanzi a un fatto molto grave". Così, invece, il deputato pugliese della Lega, Rossano Sasso. "I soldi che il governo di cui faceva parte la Lega furono stanziati per l'emergenza xylella in Puglia, devono andare agli agricoltori pugliesi, che non hanno più nemmeno gli occhi per piangere, e non agli amici degli amici. Che il Ministro Bellanova smentisca la sua collega di maggioranza, o si dimetta", conclude. 

La risposta del Mipaaf

"Le offensive dichiarazioni della senatrice Lezzi non hanno il benché minimo fondamento. Chi stasera dal Movimento 5Stelle o dalla Lega nell'Aula della Camera o attraverso dichiarazioni stampa ha fatto insinuazioni sui fondi per le attività sviluppate nel Piano per la rigenerazione olivicola della Puglia attraverso i Gal o con i contratti di distretto dovrebbe sapere, per averlo condiviso in prima persona, che il piano approvato nel febbraio 2019 firmato dal Ministro Centinaio e frutto di concertazione già prevedeva interventi attuati attraverso i Gal e fondi nazionali per il contratto di distretto Xylella, rivenienti peraltro in parte dall'ultima legge di bilancio del Governo Gentiloni". Lo si legge in una nota del Mipaaf.

"Misure - si aggiunge - rimaste nel nuovo Piano per continuità amministrativa e con le stesse identiche finalità. Si comprende l'attitudine della Senatrice Lezzi, dalla siderurgia alla Tap, di buttarla in caciara, provocando danni serissimi al territorio e nella percezione della realtà nell'opinione pubblica. Ma c'è un limite a tutto".