Gli editori francesi faranno causa a Google

Gli editori francesi faranno causa a Google, davanti all'autorità della concorrenza europea, e si appelleranno al governo di Parigi per contestare il comportamento del gigante di Internet in tema di copyright. Le iniziative saranno volte a contestare le condizioni imposte, a partire da oggi, dal motore di ricerca americano, come ha spiegato in una conferenza stampa Jean-Michel Baylet, presidente dall'Alleanza della stampa d'informazione generalista.    

I media transalpini protestano perché sono obbligati a consentire a Google l'utilizzo gratuito di parte dei contenuti da loro prodotti. In caso contrario - come ha avvertito il gigante di Internet alcune settimane fa - tali contenuti saranno molto meno visibili. Per i membri dell'Alleanza della stampa, mentre oggi entrano in vigore le nuove regole sui "diritti connessi" al diritto d'autore - contenuti in una direttiva Ue dello scorso gennaio - Google ha adottato unilateralmente una scelta che va nella opposta.    

Oltre alla causa dell'Alleanza della stampa generalista francese, la direzione di France Presse - che non fa parte del collettivo dei media - ha confermato che anche l'agenzia di stampa ha deciso di rivolgersi alla giustizia.