Gli effetti del Covid anche sul viso: rughe e espressioni ansiose

featured 1615586
featured 1615586

Bologna, 31 mag. (askanews) – Tante restrizioni durante i mesi più duri della pandemia, preoccupazioni per sé e i propri cari, ore ed ore passate davanti allo schermo del computer: tutto questo ha un effetto sul fisico e a pagarne le conseguenze è anche il nostro viso. Se ne è discusso al Congresso internazionale di medicina e chirurgia estetica. Ivano Iozzo, chirurgo plastico a Bologna.

“Dopo il periodo del Covid c’è davvero un grande bisogno di rinascita e benessere. Sono stati anni difficili e impegnativi, in cui abbiamo dovuto affrontare delle problematiche serie, rilevanti e importanti. Sono stati anni faticosi. Adesso è il momento di prendersi cura di se stessi, di rinascere e di dedicarsi alla persona”.

Al congresso dei medici è stato presentato un nuovo neuromodulatore in formulazione liquida a base di tossina botulinica, in grado di offrire in breve tempo risultati non solo contro le linee glabellari, ma anche in termini di benessere psicologico e autostima del paziente.

“E’ un farmaco già pronto all’uso, un farmaco nuovo che ha grandi doti in termini di rapidità dell’effetto – quindi vediamo immediatamente il risultato – e anche durata d’azione. E’ un farmaco sicuro, che ha alle spalle dei solidi studi scientifici che ne garantiscono la sicurezza, l’efficacia e la durata. E anche pochissimi o quasi nulli effetti indesiderati”.

“L’effetto della tossina botulimica non è quello di spianare una ruga, non ha questo scopo, ma è quello di rilassare i muscoli. Quindi recupero di quella condizione di benessere che corrisponde poi ai nostri desideri, bisogni e aspettative”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli