Gli esercizi commerciali aperti anche nella fascia più restrittiva

·3 minuto per la lettura
negozi-fase-2-come-riapriranno
negozi-fase-2-come-riapriranno

Con il decreto entrato in vigore lunedì 15 marzo e le contestuali ordinanze del ministro Speranza relative ai colori delle regioni, metà Italia è finita in zona rossa: quali negozi possono rimanere aperti anche nella fascia più restrittiva?

Negozi aperti in zona rossa

Il provvedimento firmato da Draghi contiene l’elenco completo delle attività commerciali che rimarranno aperte nella fascia più scura (in cui si trovano Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Emilia-Romagna, Marche, Lazio, Campania, Puglia, Molise. Si tratta dei consueti esercizi ritenuti di prima necessità con una novità rispetto alle settimane precedenti che riguarda la chiusura di barbieri e parrucchieri (prima aperti anche in zona rossa). Questa la lista dei negozi aperti:

  • Lavanderie e pulitura di articoli tessili e pelliccia, lavanderie industriali e tintorie,

  • Servizi di pompe funebri e attività connesse

  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)

  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati

  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici

  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione

  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)

  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari

  • Commercio al dettaglio di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio

  • Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati (librerie)

  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici

  • Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio

  • Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati

  • Commercio al dettaglio di biancheria personale

  • Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati

  • Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori

  • Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)

  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti (vivai)

  • Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia

  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento

  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini

  • Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali

  • Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati

  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono

  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici