Gli esplodono contro 20 colpi di pistola, ucciso un 57enne a Napoli

·1 minuto per la lettura
(Photo: Tetra Images via Getty Images)
(Photo: Tetra Images via Getty Images)

Gli assassini hanno esploso una ventina di colpi. Numerosi quelli che lo hanno raggiunto in diverse parti del corpo. Per Salvatore Astuto, 57 anni, non c’è stato nulla da fare. L’omicidio è avvenuto poco prima delle 16 in vico Fico al Mercato, a Napoli. Secondo una prima ricostruzione l’uomo era dinanzi ad un basso, una sorta di circolo ricreativo, quando sono giunti gli assassini che hanno aperto il fuoco. Hanno sparato visto il numero di bossoli ritrovati, con almeno due pistole.
Le indagini sono coordinate dai carabinieri della Compagnia Stella che stanno analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Salvatore Astuto, il pregiudicato di 57 anni ucciso questo pomeriggio a Napoli era ritenuto contiguo al clan Rinaldi, che nella zona del Mercato si contende il territorio con il clan Mazzarella. L’omicidio, molto cruento perchè l’uomo è stato colpito da almeno 20 colpi esplosi forse da una mitraglietta in un basso usato come un circolo ricreativo, potrebbe essere legato alla ventennale faida di camorra tra le due cosche per la spartizione degli affari criminali. In particolare l’omicidio Astuto sarebbe stato motivato dalla gestione della piazza di droga al Lavinaio.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli