Gli ex calciatori che si sono buttati in politica

Emiliano Angelucci
·3 minuto per la lettura

Ha fatto molto scalpore la notizia diffusa nei giorni scorsi di una possibile candidatura a sindaco di Torino dell'ex centrocampista della Juventus Claudio Marchisio, nelle fila del Partito Democratico. Lo stesso giocatore ha poi respinto tale candidatura, affermando che si trattava di "un'assurdità, in quanto la politica è una cosa seria".

Politica e calcio sembrano mondi veramente distanti tra loro e facciamo spesso fatica ad associare i calciatori a vicende politiche e sociali, spesso anche rilevanti. Casi recenti, ad esempio, possono essere quelli di Gerard Piquè, che ha espresso il suo desiderio di vedere un'indipendenza della Catalogna dalla Spagna, o di Mesut Ozil, che ha criticato le autorità cinesi per i trattamenti disumani nella regione dello Xinjiang nei confronti dei musulmani.

Ma andiamo con ordine, analizzando le vicende politiche di alcuni celebri calciatori italiani e non. E tantissimi sono stati campioni del mondo nel 1982.

1. Francesco "Ciccio" Graziani

"Ciccio" Graziani | Barbara Zanon/Getty Images
"Ciccio" Graziani | Barbara Zanon/Getty Images

Il campione del mondo italiano ha avuto una breve esperienza politica nelle file del centrodestra, sostenuto in particolare da "Forza Italia", nel 1994. Si candidò al Senato nel collegio di Arezzo, venendo però sconfitto dalle altre forze politiche.

2. Gianni Rivera

Gianni Rivera | Emilio Andreoli/Getty Images
Gianni Rivera | Emilio Andreoli/Getty Images

Il primo Pallone d'Oro italiano ha ricoperto moltissimi incarichi politici: dall'essere stato eletto quattro volte alla Camera con la Democrazia Cristiana e il Patto Segni tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90, fino alla sconfitta in Senato nel 2013 con Bruno Tabacci. Fu anche consigliere per le politiche sportive al Comune di Roma agli inizi degli anni 2000.

3. Antonio Cabrini

Antonio Cabrini | Emilio Andreoli/Getty Images
Antonio Cabrini | Emilio Andreoli/Getty Images

Altro campione del mondo italiano che nell'estate del 2009 entrò nell'"Italia dei Valori", guidata da Antonio Di Pietro, ricoprendo il ruolo di responsabile dello sport per il Lazio.

4. Alessandro Altobelli

Alessandro Altobelli | Alessandro Sabattini/Getty Images
Alessandro Altobelli | Alessandro Sabattini/Getty Images

L'ex stella interista, campione a Spagna '82, è stato eletto per la Democrazia Cristiana, nel 1991, consigliere comunale a Brescia. A seguire, nel 1996, si è candidato per il centro-destra alla Camera nel collegio Brescia-Roncadelle, venendo però sconfitto dal rivale de "L'Ulivo".

5. Paolo Rossi

Paolo Rossi | Valerio Pennicino/Getty Images
Paolo Rossi | Valerio Pennicino/Getty Images

"Pablito" Rossi, che è venuto a mancare prematuramente lo scorso 9 dicembre, è stato il simbolo dell'Italia del 1982. Anch'egli si candidò per Alleanza Nazionale alle elezioni europee del 1999, diventando grande amico dell'allora leader Gianfranco Fini.

6. Giovanni Galli

Giovanni Galli | Alessandro Sabattini/Getty Images
Giovanni Galli | Alessandro Sabattini/Getty Images

Altra pedina del "Mundial" che è entrato a far parte della politica dopo la fine della carriera calcistica fu Giovanni Galli: nel 2009 annuncia la sua candidatura a sindaco di Firenze nelle fila de "il Popolo della Libertà", venendo però sconfitto. Nel 2020, per le elezioni regionali in Toscana, si candida come capolista nella Lega, raccogliendo oltre 4000 voti.

7. Marco Tardelli

Marco Tardelli | Patrick Bolger/Getty Images
Marco Tardelli | Patrick Bolger/Getty Images

Anche il secondo marcatore della finale di Madrid, Marco Tardelli, ebbe una parentesi politica nel 2014, quando fu candidato dal Partito Democratico per le elezioni europee, senza però essere eletto.

8. Kakhaber Kaladze

Kakhaber Kaladze | Valerio Pennicino/Getty Images
Kakhaber Kaladze | Valerio Pennicino/Getty Images

Tra i calciatori stranieri che hanno avuto una carriera politica spicca sicuramente Kakhaber Kaladze, sindaco dal 2017 di Tbilisi, capitale della sua Georgia. Dal 2012 al 2017 è stato anche Ministro dell'Energia e delle Risorse Naturali.

9. George Weah

George Weah | Aurelien Meunier/Getty Images
George Weah | Aurelien Meunier/Getty Images

L'ex stella del Milan e Pallone d'Oro nel 1995 è presidente della Liberia da gennaio 2018, carica raggiunta dopo il terzo tentativo elettorale. É divenuto una figura umanitaria e politica di grande spessore nel proprio paese.

10. Romario

Romario | Igo Estrela/Getty Images
Romario | Igo Estrela/Getty Images

Il grande attaccante carioca nel 2010 è stato eletto deputato in Parlamento per il Partito Socialista Brasiliano. Nel 2014 viene eletto senatore e da febbraio 2021 è vicepresidente del Senato brasiliano.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.