“Gli italiani sono rimasti dei miserabili”

Giuseppe Fantasia
·Journalist
·2 minuto per la lettura
Giorgio dell'Arti (Photo: HP)
Giorgio dell'Arti (Photo: HP)

Tancredi Saletta, Luigi Fecia di Cossato, Alberto Pollio ed Eugenio Chiesa. A molti di voi, probabilmente, questi nomi non diranno nulla, ma agli inizi del Novecento, assieme a quello del re, Vittorio Emanuele III, erano tra i più popolari per quello che facevano – i generali i primi tre, l’onorevole repubblicano il quarto – ma anche per le vicende in cui furono coinvolti. Ve li fa conoscere molto bene con il suo stile diretto e arguto Giorgio Dell’Arti nel suo nuovo libro, “Gli onorevoli duellanti”, pubblicato in questi giorni da La Nave di Teseo. Al titolo è stata aggiunta una congiunzione, “ovvero”, che precisa e incuriosisce con la frase che segue: “Il mistero della vedova Siemens”. Lei era Eleonora Füssli (1874-1941), causa di tutta questa storia e vera protagonista di queste pagine intriganti e costruite come un giallo in cui c’è tutto un susseguirsi di segreti, strategie, alleanze non solo triplici, partiti dai vari colori, interessi, tradimenti, nomi altisonanti e gelosie. Quasi tutto per lei, una bella donna che aveva 35 anni al funerale del suo amante Saletta, morto al doppio della sua età, e descritta dalla cronaca dell’epoca come una bruna “così attraente che agli uomini risultava impossibile non darle un’occhiata”.

Oltre ad essere bella, era anche “dolcemente fiera” e con i suoi due matrimoni alle spalle, sicuramente determinata. Figlia del pittore Wilhelm Heinrich Füssli, ricchissimo ma molto tirchio, a 20 anni sposò Werner Hermann Von Siemens, entrando così nella famiglia nota in tutto il mondo per i telegrafi e gli impianti elettrici, ma lui muore subito per appendicite e anche il figlio di due anni. Lei non si abbatte e reagisce convolando a nozze col principe Freydoun Malkum Khan, conosciuto a Camaldoli, avendo anche il consenso della famiglia Siemens, perché così gli interess...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.