Gli operatori sanitari che andranno in vacanza in città pagheranno la metà

sconti medici infermieri trapani

Il Comune siciliano ha deciso di rispondere a tutte le polemiche nate tra Nord e Sud Italia lanciando un’iniziativa che ha in sé la duplice funzione di rilanciare il turismo della città e allo stesso tempo unire il paese intorno ad un sentimento di solidarietà. Ecco dunque che il consiglio comunale di Trapani ha deciso di adottare sconti del 50% per tutti i medici e gli infermieri del Nord (Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna) che vorranno trascorrere le vacanze a Trapani. “Nell’odierna seduta di giunta municipale, presieduta dal Sindaco Tranchida, in armonia con il vigente regolamento per gli aiuti alle imprese Trapani in Salute – si legge in una nota del Comune – è stata assunta la decisione di sostenere le imprese del settore turistico e, al pari, promuovere la destinazione Trapani bellezza incontaminata anche a favore di medici, infermieri, operatori del Sistema Sanitario delle zone rosse (Lombardia-Piemonte-Veneto-Emilia Romagna), in servizio nel periodo della pandemia in dette Regioni”.

Trapani, sconti per medici e infermieri del Nord

Nello specifico le agevolazioni e gli incentivi verranno erogati sotto forma di pernottamento gratuito, da intendersi a carico del comune di Trapani e della struttura ricettiva ospitante, per una permanenza minima di 15 giorni di cui solo 7 giorni a carico dei graditi ospiti.

“L’agevolazione – si legge sempre nella nota – sarà valida per i mesi di luglio, settembre, ottobre, novembre 2020. Le prenotazioni, fino ad esaurimento disponibilità delle strutture ricettive da individuarsi a mezzo di avviso pubblico, potranno essere accreditate in ordine cronologico intanto all’indirizzo email turismo@comune.trapani.it. Seguiranno info di dettaglio sulla home page del Comune di Trapani”.