5 / 10

Benvenuti… Ma non troppo – 2015

Commedia sociale di Alexandra Leclère del 2015, per cliché e per l’idea di fondo che siamo tutti un po’ razzisti, richiama il film “Non sposate le mie figlie”, di Philippe de Chauveron. Non sempre è facile far entrare qualcuno nella propria casa. (FB)

Gli ospiti indesiderati al cinema

Quando te li ritrovi in casa, quasi sempre, è troppo tardi. Arriva l’8 marzo dalla Francia, Benvenuti a Casa mia, il nuovo film diretto da Philippe de Chauveron e Christian Clavier e Ary Abittan, che dopo il successo stratosferico di Non Sposate le Mie figlie! – 89 milioni di euro e ben 12 milioni di spettatori nella sola Francia – tornano a lavorare insieme in una nuova esilarante commedia che gioca ancora una volta sulle identità, le differenze e il razzismo.