Gli Uffizi chiamano il rock, i Muse arrivano al museo

(Adnkronos) - Gli Uffizi chiamano il mondo del rock, il rock risponde. Dopo il video di saluto alle band e al popolo del Firenze Rocks, lanciato sui social del museo martedì scorso, la reazione non si è fatta attendere: i leggendari Muse, portabandiera del progressive / alternative inglese ed headliner stasera alla Visarno Arena nel parco delle Cascine, dove li aspettano decine di migliaia di fan, hanno colto la palla al balzo e appena sbarcati a Firenze sono venuti a visitare la celebre Galleria fiorentina.

Ad accompagnare la band capitanata dal frontman Matthew Bellamy, lo stesso direttore Eike Schmidt, che ha guidato i musicisti tra i capolavori di Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo, Michelangelo, Raffaello e Caravaggio.

I creatori di pietre miliari del rock del 21esimo secolo come "Origin of Simmetry" e "Black holes and Revelations" si sono trattenuti in museo per oltre due ore, entusiasmandosi in particolare davanti alla Primavera e alla Venere di Botticelli e alla Medusa di Caravaggio, davanti alle quali hanno voluto scattare numerose foto e selfie.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli