Gli ultimi dati Agenas

·2 minuto per la lettura
Ospedale
Ospedale

Gli ultimi dati Agenas rivelano che sta crescendo la pressione sugli ospedali in 13 regioni italiane. Il tasso di occupazione nazionale è oltre il 20%.

Covid, cresce la pressione sugli ospedali in 13 regioni: i dati Agenas

Secondo gli ultimi dati Agenas, a livello nazionale il tasso di occupazione dei posti letto nei reparti ospedalieri ha raggiunto il 20%. Nelle ultime 24 ore è cresciuta la pressione sugli ospedali in 13 regioni italiane, a causa del Coronavirus. Una pressione che con la diffusione della variante Omicron continua ad aumentare e a far preoccupare.

Covid, i dati Agenas: pressione sugli ospedali in 13 regioni

I livelli più critici sono in Val d’Aosta, con il 47% in area medica, in Calabria, con il 32%, in Liguria con il 31% e in Umbria, con il 27%. Sono in peggioramento l’Abruzzo, con il 16%, l’Emilia-Romagna, con il 18%, il Lazio, con il 20%, la Lombardia, con il 22%, il Piemonte, con il 24%, la Puglia, con il 12%, la Sicilia, con il 24% e la Toscana, con il 16%. Rimangono stabili, ma oltre la soglia del 15%, la Basilicata, con il 20%, il Friuli Venezia Giulia, con il 24%, le Marche, con il 23% e la provincia di Bolzano, con il 17%. In calo la provincia di Trento, con il 19%, e la Sardegna, con il 9%.

Covid, i dati Agenas: numeri delle terapie intensive

I dati Agenas, per quanto riguarda i posti letto in terapia intensiva, rilevano che il tasso di occupazione nazionale è al 15%. Le percentuali stanno peggiorando in sei regioni, ovvero l’Abruzzo, con il 13%, la Basilicata, con il 4%, la Lombardia, con il 15%, la provincia autonoma di Bolzano, con il 19%, il Piemonte, con il 19%, e la Valle d’Aosta, con il 12%. La situazione è stabile in Calabria, con il 15%, nel Lazio, con il 17%, in Veneto, con il 19%, in Emilia Romagna, con il 15%, in Liguria, con il 21%, nelle Marche, con il 21%, nella provincia autonoma di Trento, con il 24%, in Sicilia, con il 13%, in Toscana, con il 15% e in Umbria, con il 12%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli