Gli zulu danzano per onorare l’anziano re morto per il Covid-19

·1 minuto per la lettura
featured 1248341
featured 1248341

Roma, 19 mar. (askanews) – Danze tradizionali e onore delle armi a Nongoma, in Sudafrica, per l’ultimo saluto del popolo Zulu al suo re Goodwill Zwelithini. Morto a 72 anni, Zwelithini ha regnato per mezzo secolo, il suo è stato il regno più lungo fra quelli dei monarchi tribali zulu. Migliaia fra danzatrici, guerrieri dei reggimenti zulu, delegati governativi, gente comune in moto e in auto, hanno onorato Zwelithini, che ha guidato il suo popolo – il più grande gruppo etnico del Sudafrica – nella fine del secolo scorso e l’inizio del nuovo, attraverso il delicato passaggio della fine dell’apartheid.

Anche il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha partecipato alle esequie: “È un giorno difficile – ha detto Ramaphosa – perché un albero enorme è caduto”. Il re zulu, ha ricordato il presidente, era un “forte difensore del suo popolo”, che “apprezzava la diversità”, noto per il suo rispetto delle altre culture.