"God save the king" al funerale di Elisabetta, Carlo non smette di fissare la bara di sua madre

Due minuti di raccoglimento e poi l’inno nazionale “God save the king” a concludere la funzione religiosa all’Abbazia di Westminster per l’addio alla Regina Elisabetta.

Proprio in quella stessa abbazia Elisabetta II si è sposata e ha ricevuto l'investitura.

Carlo è apparso visibilmente commosso, come lui anche i suoi fratelli e la regina consorte, Camilla. Durante l’inno il nuovo re, Carlo III, non ha smesso di fissare il feretro.

I fiori posti sulla bara di Elisabetta II sono stati raccolti nei giardini di Buckingham Palace e nel mezzo della composizione è ben visibile un biglietto scritto a mano proprio da suo figlio Carlo.