Gol, spettacolo e polemiche: Milan e Roma rispettano le promesse, 3-3 a San Siro

Matteo Baldini
·2 minuto per la lettura

Il monday night della quinta giornata di Serie A regala il big match tra Milan e Roma, i rossoneri a punteggio pieno ospitano una formazione, quella giallorossa, la cui stagione fin qui ha la sola macchia della sconfitta a tavolino per il caso Diawara.

AC Milan v AS Roma - Serie A | Emilio Andreoli/Getty Images
AC Milan v AS Roma - Serie A | Emilio Andreoli/Getty Images

Il primo quarto d'ora è vivace e regala già gol, il Milan parte nel migliore dei modi sull'asse Leao-Ibrahimovic: il primo regala un morbido assist che lo svedese addomestica, eludendo l'uscita di Mirante e appoggiando il pallone in rete. La Roma prende le misure, col passare dei minuti, e Dzeko si fa trovare pronto sull'uscita a vuoto di Tatarusanu: 1-1. Sfida equilibrata ma la prima occasione per rompere di nuovo l'equilibrio è rossonera: Theo Hernandez sfiora il palo, Mirante poi è reattivo su Romagnoli. Poi è Kjaer a provarci: lo ferma solo il palo. Dall'altra parte Tatarusanu cerca di farsi perdonare ed è reattivo su Pellegrini. Una sfida combattuta, all'insegna dell'equilibrio, in cui sia gli uomini di Pioli che quelli di Fonseca danno l'impressione di poter segnare: l'ultimo a provarci è Calhanoglu su punizione, Mirante vola e salva i suoi.

AC Milan v AS Roma - Serie A | Marco Luzzani/Getty Images
AC Milan v AS Roma - Serie A | Marco Luzzani/Getty Images

Replica del primo tempo: subito avanti il Milan, ancora trascinato da Leao che stavolta ispira e dopo una grande sgroppata a sinistra lancia Saelemaekers che è freddo e batte Mirante, 2-1. Il copione riprende quello della prima frazione, la Roma è in partita e la sfida è aperta. Episodio che scatena le polemiche poi, un rigore fischiato per fallo di Bennacer su Pedro: inizialmente sembrava che il fallo fosse proprio dello spagnolo. Il Milan però torna a spingere e non demorde, dando vita a un altro episodio discusso: Mancini interviene in modo scomposto e Giacomelli indica il dischetto. Ibra dagli undici metri non sbaglia: 3-2 rossonero. Sembra finita ma non lo è: corner per la Roma, Ibra manca il pallone e Kumbulla sul secondo palo trova il gol, come in Europa League, firmando il 3-3 definitivo.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A!