**Goldman Sachs: in 2023 Pil globale +1,8%, Italia a -0,1%**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 nov. -(Adnkronos) – Dopo il rallentamento già evidenziatosi quest'anno, nel 2023 la crescita globale dovrebbe attestarsi ad appena l'1,8%, dal momento che la resilienza dell'economia Usa si scontrerà con la recessione in Euorpa e con l'andamento irregolare della riapertura della Cina post Covid. Lo scrive Goldman Sachs nel Macro Outlook 2023, in cui stima per l'Italia un 2022 superiore al consensus con un Pil a +3,8% ma con un segno negativo il prossimo anno (-0,1%) seguito da un leggero rimbalzo nel 2024 a +1,3%. Peraltro la banca Usa sottolinea – a seguito dei rialzi dei tassi Bce in atto – "il rischio al ribasso derivante da una recessione più profonda o da un possibile riacutizzarsi del rischio sovrano in Italia".

Per GS gli Stati Uniti dovrebbero evitare per poco di finire in recessione con la Fed che dovrebbe aumentare di altri 125 punti base i tassi di riferimento fino a un picco del 5-5,25%. Quanto alla Bce la previsione è di ulteriori incrementi fino a un tasso del 3%.