Google accusa l'italiana RCS Lab di attacco hacker su iOS e Android

(Adnkronos) - Google ha segnalato in un report che l'italiana RCS Lab sarebbe coinvolta in attività di hacking sul territorio italiano e del Kazakistan, colpendo utenti sia di iOS che di Android con attività spyware all'interno del proprio dispositivo. RCS Lab fornisce soluzioni per la sorveglianza delle telecomunicazioni, e ha dichiarato prontamente di non partecipare a nessuna attività illecita che utilizzi il proprio software, condannandone l'abuso da parte di malintenzionati. Google sostiene che gli hack sono originati dall'invio di un link, che una volta aperto installa lo spyware sia su Android che su iOS. A questo punto il telefono perde la propria connessione, e viene mandato un SMS che richiede denaro per ripristinarla. RCS Lab ha sede a Milano ed è stata fondata nel 1993, e viene accusata da Google di fornire strumenti che possono creare grandi problemi agli utenti se utilizzati da malintenzionati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli