Google chiederà ai suoi dipendenti nel mondo di vaccinarsi

·2 minuto per la lettura

AGI - Google ha annunciato che richiederà a tutti i dipendenti che frequentano i suoi uffici di essere vaccinati, una mossa che arriva mentre si moltiplicano negli Usa città e Stati che chiedono vaccinazione o test settimanali. Richiesta che verrà annunciata dal presidente Joe Biden anche per i dipendenti pubblici federali.

Il requisito sarà implementato "nelle prossime settimane" negli Stati Uniti, prima di essere esteso ad altre parti del mondo "nei prossimi mesi", ha detto il Ceo Sundar Pichai in una dichiarazione, ma ha detto che non si applicherà nei Paesi in cui il vaccino non è ancora facilmente disponibile. 

Google fornirà presto i dettagli delle eccezioni a questo requisito "per le persone che non possono essere vaccinate per motivi medici o per popolazioni specifiche", ha detto la società.

"Farsi vaccinare è uno dei modi più importanti per noi e per le nostre comunità locali per rimanere in salute", ha insistito Sundar Pichai. Alla fine di marzo 2020, Google aveva chiuso la maggior parte dei suoi uffici e chiesto ai suoi dipendenti di lavorare da casa.

Oggi, ha rinviato il ritorno in ufficio al 18 ottobre, dopo averlo inizialmente fissato per il 1° settembre. Da quella data, circa l'80% dei dipendenti dovrà lavorare fisicamente nei locali dell'azienda almeno tre giorni alla settimana. Il gruppo prevede che circa il 20% dei dipendenti continuerà a rimanere a casa. 

Secondo l'agenzia federale statunitense responsabile dell'applicazione delle leggi contro la discriminazione sul posto di lavoro (EEOC), i datori di lavoro possono richiedere ai dipendenti di mostrare la prova della vaccinazione contro il Covid, con eccezioni per motivi medici od obiezione religiosa.

Il mese scorso, la grande banca americana Morgan Stanley e il fondo asset manager BlackRock hanno detto che solo ai dipendenti vaccinati sarebbe stato permesso l'accesso ai loro locali, il che equivaleva a richiedere la vaccinazione perché questi dipendenti preferiscono tornare in ufficio.

Finora, pochi grandi gruppi hanno osato implementare un requisito, a poche settimane dall'inizio del nuovo anno scolastico a settembre, quando molti dipendenti torneranno in ufficio. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli