Google e Ibm nell’advisory board della Veneranda Fabbrica Duomo

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 17 dic. (askanews) - E' stato rinnovato l'avisory board della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, la rete degli "ambasciatori" della Cattedrale nel mondo. Istituito nel novembre del 2018, il board collabora con la presidenza della Veneranda Fabbrica nella definizione degli indirizzi strategici in merito al programma annuale delle iniziative di raccolta fondi e alla promozione e valorizzazione a livello nazionale e internazionale dei progetti dell'Ente.

A conclusione del primo mandato triennale (2018-2020), col recente rinnovo del consiglio di amministrazione guidato da Fedele Confalonieri, l'advisory baard si rafforza con la conferma del gruppo di lavoro uscente e con l'ingresso di due nuovi membri: Fabio Vaccarono, vice president Google, board of directors Google Emea, Ceo Italy e Enrico Cereda, presidente e amministratore delegato di Ibm Italia.

"Per affrontare un periodo molto complesso per la Veneranda Fabbrica del Duomo, particolarmente segnata dagli effetti della pandemia sul turismo a Milano e nel nostro Paese, abbiamo più che mai necessità di validi ed esperti professionisti che ci affianchino nella definizione degli indirizzi strategici dell'Ente, soprattutto nel campo della raccolta fondi internazionale - ha commentato il presidente Fedele Confalonieri - Fare rete per il Duomo significa farsi portavoce delle istanze di un luogo universalmente riconosciuto come il simbolo della città nel mondo. Sono certo che questi 'ambasciatori del Duomo', che ringrazio a nome del consiglio di amministrazione per la loro disponibilità, rappresenteranno un prezioso sostegno nella realizzazione delle sfide che ci attendono per il 2021".

Il board è presieduto da Confalonieri e coordinato da Simone Crolla. La prestazione di ciascun membro è volontaria e gratuita, salvo il rimborso delle spese approvate dal consiglio.