Gori: "Gente vede situazione più sostenibile e non si dà ragione chiusura"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Non hanno fatto danni, ma non è stato piacevole. Un conto è la funzione, un altro la persona". Lo ha detto il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, intervistato a 'Che tempo che fa', che commentando gli slogan contro la sua persona ha aggiunto: "Il sindaco non ha nessuna responsabilità del fatto che Bergamo sia zona rossa".

"E' nata come manifestazione spontanea dei commercianti - ricorda Gori -. Poi si sono uniti gruppi di destra. C'è stata strumentalizzazione politica. La gente oggi vede che la situazione è più sostenibile e non si dà ragione della chiusura. Ma io condivido che si stabiliscano parametri e soglie oltre le quali fare chiusure".

"I vaccini anti influenzali - ha aggiunto - dovrebbero arrivare a giorni. Credo che la regione ne abbia acquistati in quantità sufficiente per le categorie fragili. Se lo scopo è fare emergere con più facilità il covid perché da 7 a 59 non deve avere vaccino?".