Gorizia, il sindaco scrive al Viminale: "Più controlli dall'estero"

·1 minuto per la lettura
sindaco gorizia green pass
sindaco gorizia green pass

In seguito all’aumento dei contagi registrati a Bolzano e Trieste, il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna ha chiesto al Viminale maggior controlli dall’estero e più verifiche del Green Pass. Preoccup la situazione con la vicina Slovenia.

Green Pass, il sindaco di Gorizia scrive al Viminale

Preoccupa la situazione relativa ai contagi da covid nel nord-est Italia: dopo l’impennata di positivi registrata a Bolzano e Trieste, ora nel mirino finisce anche Gorizia, tanto che il sindaco della città friulana Rodolfo Ziberna ha deciso di scrivere al Viminale: “Più controlli dall’estero di temperatura corporea e green pass”.

Più nello specifico, nella sua lettera al Viminale riporta la sua preoccupazione per i contagi rilevati nella vicina Slovenia: “Sono convinto che la misurazione della temperatura corporea e la verifica del Green pass a chi si reca in Italia dall’estero rappresentano delle misure basilari di buon senso a tutela di tutta la cittadinanza. Mi rivolgo pertanto a voi per verificare la possibilità che il Governo si attivi in questa direzione“.

Green Pass, sindaco di Gorizia scrive al Viminale: cresce la preoccupazione

Secondo il portale Our World in Data, in Slovenia la percentuale di persone che ha ricevuto almeno una dose di vaccino è del 58,6% mentre in Italia sale al 77,77%.

Ziberna, sindaco dal 2017 e rappresentante di Forza Italia, nelal sua lettera chiede inoltre che ai locali pubblici possa accedere solo chi fosse munito di vaccino: “Mi permetto inoltre di suggerire di demandare alle Regioni, qualora ve ne fosse necessità, la facoltà di consentire l’accesso ai luoghi chiusi esclusivamente alla popolazione vaccinata e non semplicemente ai detentori di Green pass“.

Green Pass, preoccupa situazione contagi a Gorizia: interviene il sindaco

Sempre in base ai dati del Ministero della Salute, Gorizia registra il maggior numero di contagi in proporzione alla popolazione: 418 casi ogni 100mila abitanti.

Il governatore della regione Friuli-Venezia Giulia Massimiliano Fedriga nella giornata di sabato 20 novembre ha promesso maggiori controlli ai confini: “È un’opera di tutela, senza volerci chiudere ma per proteggere i nostri cittadini. La zona arancione sarebbe drammatica per l’economia“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli