Governare il futuro. Per ora i social potranno continuare nell’ostracismo digitale ai politici

·1 minuto per la lettura

Poco più di un mese fa il Governatore della Florida Ron De Santis aveva firmato una legge con la quale vietava ai social media di riservare a un candidato politico il trattamento riservato all’ex Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump da tutti i principali social network all’indomani dei fatti di Capitol Hill ovvero condannarlo all’ostracismo digitale perpetuo.

Lo scorso 30 giugno, però, un Giudice ha congelato l’efficacia della legge in questione.

Ordine, contrordine, uguale disordine.

Facebook, Twitter, YouTube e gli altri potranno, almeno per il momento, continuare a mettere alla porta, anche per sempre, i politici che dovessero violare i termini d’uso delle loro piattaforme anche in Florida.

La legge appena varata dal Governatore Ron De Santis che li privava di tale diritto e li minacciava di salate sanzioni pecuniarie se avessero violato il divieto, infatti, è stata appena messa nel congelatore dalla Corte distrettuale della Florida perché contraria al primo emendamento della Costituzione americana, quello noto in tutto il mondo perché garantisce la liberà di parola.

Secondo il Giudice – almeno all’esito di un primo sommario esame delle tesi contrapposte delle due parti – uno Stato non potrebbe ordinare a un social media di continuare a pubblicare contenuti che violino, per una ragione qualsiasi, i propri termini d’uso perché ove lo facesse violerebbe la libertà di parola del social media in questione, libertà di parola che riconosce al gestore della piattaforma, tra l’altro, il diritto di decidere in assoluta autonomia cosa pubblicare e cosa non pubblicare.

Se c’erano dubbi sulla circostanza che quella del governo dei contenuti diffusi al pubblico attraverso i grandi cosiddetti intermediari della comunicazione sia una delle questioni più complesse con le quali dobbiamo e dovremo confrontarci nei mesi e negli...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli