Governatore della Sardegna: sgomenti e indignati per gli incendi

Cro/Ska

Roma, 17 ago. (askanews) - Il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, segue costantemente, in collegamento con la sala operativa, le operazioni delle squadre antincendio anche oggi impegnate su più fronti con mezzi aerei e squadre a terra.

"Assistiamo sgomenti e indignati - afferma Solinas - alle nuove tragedie del fuoco che in questi giorni di festa hanno devastato vaste zone della nostra Isola causando gravi danni all'ambiente e all'economia e mettendo a rischio la vita di molte persone. In queste ore drammatiche desidero manifestare la mia vicinanza alle persone più direttamente colpite da questa emergenza, e il plauso mio e di tutti i sardi alle donne e gli uomini dell'apparato regionale di protezione civile e contrasto agli incendi e ai Vigili del fuoco che anche oggi stanno operando con abnegazione e in molti casi a rischio della vita per contrastare il fronte del fuoco insieme a tanti volontari".

"Siamo impegnati - prosegue il presidente della Regione - a ricercare le cause e i responsabili di questi disastri e a verificare i margini per ristorare gli ingenti danni subiti dalle comunità colpite". Solinas rivolge un ringraziamento anche agli assessori della Difesa dell'Ambiente, Gianni Lampis, che ha trascorso Ferragosto al lavoro insieme agli uomini dell'apparato antincendio regionale, e della Programmazione, Giuseppe Fasolino, che oggi in rappresentanza della Giunta si è recato a Torpè per esprimere solidarietà alla comunità, che ha subito gravi danni nell'incendio dei giorni scorsi.