Governo, 66 esecutivi in 74 anni. Tutti i record di Conte

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 gen. (askanews) - Sessantasei governi in 74 anni. Il primo record, tutto italiano, sta in questi due numeri. Il governo Conte II è stato, appunto, il sessantaseiesimo governo della Repubblica italiana e il secondo della XVIII legislatura. In carica dal 5 settembre 2019, Giuseppe Conte al suo secondo mandato ha guidato Palazzo Chigi per 509 giorni fino ad oggi, quando si è dimesso al Quirinale. Come da prassi il governo resta in carica per il disbrigo degli affari correnti fino al giuramento di un nuovo esecutivo.

Ma "l'avvocato del popolo" ha già diversi record all'attivo: dopo quello di essere stato chiamato due volte, nel 2018, a distanza di otto giorni, per ricevere dal capo dello Stato l'incarico di formare un esecutivo, quello di aver guidato due esecutivi con due maggioranze, per alcuni versi opposte, nell'ambito della stessa legislatura e, infine, se ottenesse un terzo incarico entrerebbe nell'albo d'oro, al settimo posto, dei premier con il maggior numero di incarichi.

Il Conte I, che vedeva l'alleanza tra Movimento Cinquestelle e Lega, è durato 461 giorni, dal 1° giugno 2018 al 5 settembre 2019. Ma i due governi più longevi portano il nome di Silvio Berlusconi che ha stabilito il record di oltre 1.400 giorni in carica come presidente del Consiglio. L'esecutivo più duraturo per giorni in carica - che vengono calcolati dal giorno del giuramento al Colle fino al momento in cui non c'è un nuovo governo che assuma la funzione esecutiva - resta il Berlusconi II con all'attivo 1.412 giorni, dall'11 giugno 2001 fino al 23 aprile 2005.

Subito dopo il Berlusconi IV con 1.287 giorni, dall'8 maggio 2008 al 16 novembre 2011. Mentre al terzo posto, con 1.093 giorni, il governo Craxi I, che fu in carica per circa tre anni tra il 1983 e il 1986. Il governo Renzi è stato il più duraturo degli anni recenti e si piazza al quarto posto, con 1.024 giorni, dal 22 febbraio 2014 al 12 dicembre 2016. Tutti gli altri governi sono sotto la soglia dei mille giorni, a cominciare dal governo Prodi I, con 886 giorni, dal 18 maggio 1996 al 21 ottobre 1998.

Se Conte ricevesse l'incarico dal presidente della Repubblica di sondare l'esistenza di una maggioranza in Parlamento che possa appoggiare un suo nuovo governo e riuscisse a trovarla, taglierebbe il traguardo di essere alla guida di un governo per la terza volta nell'ambito di una stessa legislatura. Ma la novità vera sta nella diversa composizione della maggioranza che lo sostiene tra un governo e l'altro, con un vero e proprio valzer di partiti diversi. Unica costante, il Movimento Cinquestelle che l'ha espresso per Palazzo Chigi.

Non c'è da dimenticare, infatti, che nella IV legislatura, fra il 1963 e il 1968, ci furono ben tre governi Moro e un governo guidato da Leone, ma si trattava sempre di democristiani. La settima legislatura poi, tra il 1976 e il 1979, sarà tutta guidata dai governi Andreotti, bis di governi nella stessa legislatura anche per Moro, Craxi e D'Alema.

I premier che hanno guidato un maggior numero di governi, sette, sono Alcide De Gasperi e Giulio Andreotti, seguiti da Amintore Fanfani, sei volte presidente del Consiglio, e da Aldo Moro, cinque volte a Palazzo Chigi. Subito dopo Moro, Silvio Berlusconi quattro volte alla guida del governo nell'arco di quasi venti anni, dalla prima volta nel 1994 fino all'ultima nel 2011. Tre volte premier solo Mariano Rumor e, se nascerà il Conte ter, Giuseppe Conte. 'Solo' due mandati a Palazzo Chigi per Segni, Spadolini, Cossiga, Craxi, D'Alema, Prodi. (di Veronica Passeri)