Governo: Berlusconi, 'piena sintonia con Salvini, green non sia pretesto per no a opere'

·1 minuto per la lettura
Governo: Berlusconi, 'piena sintonia con Salvini, green non sia pretesto per no a opere'
Governo: Berlusconi, 'piena sintonia con Salvini, green non sia pretesto per no a opere'

Roma, 12 feb (Adnkronos) – "Le distinzioni politiche rimangono, le preclusioni sono fuori dal tempo". Lo dice Silvio Berlusconi, a 'La Stampa', palando del governo Draghi. Il leader di FI, tra l'altro parla della svolta green invocata dal M5s: "L'importante è" che "non diventi il pretesto per riproporre la cultura del no. Sviluppo e ambiente sono complementari, non antagonisti".

Il leader di FI, tra l'altro, parla della Lega: "Ho incontrato Salvini, è stato un lungo e cordiale colloquio che ci ha visti in piena sintonia. Sono contento – ma non sorpreso – che una grande forza come la Lega abbia condiviso il nostro appello perché il centro-destra fosse fra i protagonisti di una soluzione di alto profilo, di fronte al venir meno della maggioranza di sinistra e ad una paralisi che il Paese non poteva permettersi".

Berlusconi prosegue: "Sarei molto lieto se la Lega aderisse alla Carta dei Valori del PPE, che fu per larga parte riscritta da me nel 2006 nel Congresso di Roma dei Popolari Europei. Ma questa è una decisione che riguarda la Lega, se e quando i tempi saranno maturi". Per Berlusconi, "il centro-destra rimane la nostra prospettiva politica. Rispetto la scelta dei nostri amici di FdI pur non condividendola. Sono certo che, come abbiamo fatto con il primo governo Conte, garantiranno il loro sostegno sui temi tipici del centro-destra. Per il resto, la nostra coalizione governa bene la maggior parte delle regioni e moltissimi comuni e si presenterà ovunque unita alle prossime amministrative. Non credo sia indebolita. Il centro-destra è una coalizione plurale e la pluralità è una ricchezza, non una debolezza".