Governo, Berlusconi: serve svolta liberale e garantista

Gal

Roma, 28 ago. (askanews) - "L'Italia ha urgente bisogno di una svolta liberale e liberista basata su taglio delle tasse, diminuzione della spesa pubblica, sulla tutela della famiglia, e di una riforma della giustizia in senso garantista e non giustizialista, basata sulla difesa della libertà dei cittadini, un governo amico delle imprese e di chi lavora, che sia punto di riferimento delle categorie produttive". Lo ha detto Silvio Berlusconi al termine delle consultazioni al Quirinale.

Per il leader di Fi "i principali nemici da battere sono l'oppressione fiscale, burocratica, giudiziaria" e perciò "solo Fi e solo noi in Italia siamo testimoni continuatori e garanti della tradizione liberale democratica cristiana della civiltà occidentale. Siamo i soli eredi coerenti delle tradizioni politiche che hanno fatto grande il nostro paese".