Governo, Bernini (Fi): Pd non può decidere futuro del Paese

Pol/Bac

Roma, 13 feb. (askanews) - "Il Pd, insediato da un decennio al potere senza aver mai vinto le elezioni, si sente il padrone politico del Paese: i suoi massini dirigenti hanno infatti detto stamani che se cade questo governo si va al voto, invadendo così il campo di competenza del Quirinale. Non solo: rivendicando una coerenza che non hanno si sono detti indisponibili a fare maggioranze di governo con la Lega "perché abbiamo troppe idee diverse su troppi campi". Esattamente ciò che sostenevano fino ad agosto nei confronti dei Cinque Stelle, con i quali hanno poi scoperto tali e tante affinità da farci un governo insieme. Facciano dunque l'unica cosa utile per il Paese prendendo atto che questa maggioranza non sta in piedi, poi saranno il presidente della Repubblica e il Parlamento a decidere". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.