Governo, Bonaccini: più passano giorni più cittadini attoniti

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Bologna, 2 feb. (askanews) - "Auspico che si chiuda positivamente" la fase delle consultazioni a Roma "perché più passano i giorni più i cittadini guardano attoniti a una discussione tutta chiusa nelle stanze dei palazzi, quando fuori c'è un mondo reale che ha timore di perdere lavoro e di vedere imprese che chiudono". Lo ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, in collegamento con Vivavoce su Radio 1.

"Non sono il mago Otelma" e non posso prevedere quando arriverà il nuovo esecutivo, "non essendo a Roma e non trattando" come stanno facendo i vertici dei partiti o gli esponenti del Governo. Però - ha detto Bonaccini - "spero che questo Governo nasca presto. Non ero un gran profeta a immaginare che se la matematica non è un'opinione con i numeri" che ci sono "in Parlamento, se non arriva il soccorso di qualche forza oggi del centrodestra, come ad esempio Forza Italia, o rimani aggrappato al Ciampolino di turno o riparti dal centrosinistra che c'è e lo provi persino ad allargare".

"Spero ce la facciano" a fare un Governo "nell'interesse non del Pd o di qualcun altro, ma del Paese che ha bisogno subito di un Governo", ha concluso il governatore.