Governo, Bonafede: confronto non degeneri in offese o litigi

Fos

Genova, 5 ago. (askanews) - "Il confronto deve essere costante nella lealtà e nella correttezza che ha contraddistinto questo primo anno di governo ma, chiaramente, non deve degenerare né nell'offesa, né nel litigio, perché i cittadini non vogliono vedere politici che litigano, altrimenti riportiamo le lancette dell'orologio un tantino troppo indietro nel tempo". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, commentando le tensioni all'interno del governo a margine di una conferenza stampa a Genova.   "Abbiamo due forze politiche -ha aggiunto Bonafede- completamente diverse tra di loro, con Dna completamente differenti, ma sul contratto di governo abbiamo trovato un perimetro comune perché abbiamo individuato le cose che interessano ai cittadini. Poi ogni giorno c'è un nuovo tema su cui confrontarsi, che magari ci ha visto divisi in passato. Ogni volta che c'è una divergenza, come è stato sul processo penale, dico: mettiamoci al tavolo, confrontiamoci e troviamo la soluzione che interessa ai cittadini. Questo è il punto", ha concluso il Guardasigilli.