Governo: Bonino, 'donne non aspettino cooptazione per gentile concessione'

·1 minuto per la lettura
Governo: Bonino, 'donne non aspettino cooptazione per gentile concessione'
Governo: Bonino, 'donne non aspettino cooptazione per gentile concessione'

Roma, 15 feb. (Adnkronos) – “Chiunque si fosse fatto illusioni è ovviamente artefice delle proprie delusioni. C’è un risveglio femminile negli ultimi anni di cui alcuni partiti non vogliono prendere atto perché il potere è una specie di afrodisiaco. Le donne possono imparare per l’ennesima volta che non bisogna aspettare di essere cooptate per gentile concessione, ma che è un problema, specie in società come le nostre, che necessita un’attenzione duratura e persistente”. Lo ha detto la leader di Più Europa, Emma Bonino, ospite di Forrest su Radio 1.

“Le donne del Pd? Mi chiedo come non abbiano pensato a farsi valere un po’ prima. Che ci fosse in gioco un nuovo governo non era un mistero. Ma sono problemi del Pd. Guardando più in generale la società, è vero che ultimamente ci sono stati dei passi avanti: la prima presidente della Corte Costituzionale con Marta Cartabia, la prima presidente del Senato con Elisabetta Casellati, ad esempio. Da qui bisogna farsi forza e non lasciare il tema solamente nei talk show o – ha concluso Bonino – sui social network”.