Governo, Borghi (Pd): ora niente scherzi, partito serio e unito

Pol/Bac

Roma, 14 ago. (askanews) - "Il Partito democratico ha saputo gestire questi due giorni cruciali con serietà, maturità e unità. L'identità di vedute tra i gruppi di Camera e Senato e la segreteria nazionale ha permesso il primo, importante risultato di ieri: il ministro Salvini e la Lega sono minoranza nel Parlamento della Repubblica". Lo scrive in un post su Facebook il deputato Enrico Borghi della presidenza del gruppo del Partito democratico.

"Un grazie a tutti i colleghi senatori del Pd, a cominciare al capogruppo Andrea Marcucci, per il lavoro prezioso di questi due giorni. Ieri Salvini - aggiunge - ha tentato il bluff del pokerista di periferia, usando ancora una volta le istituzioni per i suoi giochi di potere, ora più ansimanti di una settimana fa. Gli è andata male, anche perché alla Camera ha trovato un Pd attento con Graziano Delrio e capace di tenere unito il fronte delle opposizioni (quelle vere!)".

"Ora, basta con giochi tattici e scherzi sulla pelle dell'Italia: la crisi di governo si compia nelle Aule del Parlamento, e poi la parola passi al Presidente della Repubblica. Noi Democratici, come sempre, - conclude Borghi - siamo e saremo pronti a fare la nostra parte nell'interesse del Paese", conclude.