Governo, Brunetta: nel 2020 non un solo euro per diminuire le tasse

Red/Gtu

Roma, 29 dic. (askanews) - "Nel suo messaggio di fine anno, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha promesso agli italiani che nel 2020 il suo governo metterà mano alla riforma delle aliquote Irpef, con l'intento di abbassare la pressione fiscale sulla tanto tartassata classe media. L'intento è apprezzabile, se non si trattasse di una missione impossibile o di un sogno": questo il commento, affidato ad una nota, che arriva da Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"Senza crescita, senza spending review, senza tagli alle tax expenditures, come sarà infatti possibile comprimere le aliquote fiscali e tagliare le tasse, avendo a bilancio delle clausole di salvaguardia pari a ben 47 miliardi di euro nei prossimi due anni?", chiede Brunetta, concludendo: "Dal punto di vista finanziario non c'è un solo euro per poter fare quello che il premier Conte ha annunciato".