Governo, Calenda: se si va al voto sono a disposizione

Pol/Bac

Roma, 7 ago. (askanews) - "Certo io sono a disposizione del partito e oltre il partito, se si dovesse fare un'operazione seria, con persone di qualità, di esperienza in un campo più ampio di quello del PD che parla a un mondo molto ristretto io darò una mano in tutti i modi possibili". Lo ha detto Carlo Calenda, ai microfoni di Valentina Furlanetto a "Effetto Notte Estate" in onda su Radio 24.

"Altrimenti - aggiunge - se si deciderà di fare una roba che tanto perde per non disturbare gli equilibri interni e questi continueranno a litigare io farò il mio lavoro a Bruxelles e chi si è visto si è visto. A Bruxelles ci sono un sacco di cose da fare e sto facendo un lavoro importante e bellissimo nella commissione industria. Non ho nessuna intenzione di finire in mezzo a uno schieramento che ha deciso di perdere e che non è capace di stare assieme in una stanza perché Renzi, Zingaretti e Gentiloni in una stanza assieme non sono capaci starci, è una cosa per me incomprensibile. Una cosa del genere non potrebbe funzionare in nessuna associazione umana".