Governo, Cangini(Fi): M5s e Pd non affrontano temi reali

Lsa

Roma, 24 ago. (askanews) - "Il tentativo che stanno portando avanti Cinquestelle e Pd? Mi pare un netto ripensamento rispetto alle decisioni prese dal Pd un anno fa e constato che, anziché discutere di dove trovare i 30 miliardi per la prossima legge di bilancio, vagheggiano di temi demagogici come il taglio dei parlamentari. Ipocrisie che nascondono un accordo di potere fine a se stesso, che non ha nulla di buono". Così il senatore di Forza Italia, Andrea Cangini, in un'intervista al Quotidiano Nazionale. Alla domanda su come si è mosso Salvini in queste ultime settimane, Cangini risponde che il leader della Lega "si è mosso come prima: senza una bussola. Mi pare stia perdendo lucidità. Credo che Salvini sia adatto a guidare un partito, non un governo. Troppo divisivo, troppo conflittuale. Appartiene a quella generazione di politici che fanno politica pensando solo ai social, la politica del momento dato". Cangini ha precisato che "al termine delle consultazioni, al Quirinale, Silvio Berlusconi ha fatto un bellissimo discorso che rappresentava il manifesto ideale del centrodestra. Mi chiedo quanto Salvini condivida ancora questo approccio. Mi sorprende, ad esempio, constatare che in queste ore, fatali per l'Italia, anziché lanciare accorati appelli a Berlusconi li lancia a Giggino Di Maio...".