Governo: Capobianco (Conflavoro), 'guardi a 2032 con azioni a lungo termine'

webinfo@adnkronos.com

"L'auspicio è che questo governo guardi non al 2022 ma al 2032, cioè metta in campo azioni a medio e lungo termine per la crescita economica del Paese, con una grande attenzione alla micro-impresa, che è il vero motore dell'Italia". Così, con Adnkronos/Labitalia, Roberto Capobianco, presidente di Conflavoro, Confederazione nazionale piccole e medie imprese, sul nuovo governo. Secondo Capobianco, "dopo il governo del cambiamento arriva il governo del ri-cambiamento: noi abbiamo fiducia nelle persone, ci aspettiamo che nel nuovo esecutivo ci siano persone con grande senso di responsabilità e capacità".  

La delusione, per Conflavoro, però, sta nel fatto che "nei punti del programma di M5S e Pd non abbiamo trovato nulla sullo sviluppo dell'economia, né tantomeno sullo sviluppo delle micro imprese". "E invece servirebbe proprio un ministero della piccola impresa, che attenzionasse costantemente quelle che sono le problematiche delle piccole imprese", avverte. E tra i tanti problemi delle imprese da affrontare subito, per Capobianco, c'è "il costo del lavoro troppo alto". "E poi - prosegue - devono ripartire gli investimenti, si deve puntare ancora di più su impresa 4.0, coinvolgendo in misura maggiore le piccole realtà". 

Per Capobianco, "la politica si occupa della Whirlpool dimenticando le tante piccole Whirlpool in tutta Italia, quelle che noi come Confederazione seguiamo e che stanno soffrendo". In conclusione, per Conflavoro, "l'auspicio è che questo governo riesca a fare uscire finalmente il paese dalla crisi". "Noi siamo pronti a dialogare e ad aiutare questo percorso, ma servono azioni concrete, non più parole ma fatti", conclude Capobianco.