Governo: Cdm accetta rinuncia Sardegna a due ricorsi per illegittimità

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 apr. (Adnkronos) – "Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, ha deliberato l'accettazione della rinuncia della regione Sardegna a due ricorsi per illegittimità costituzionale aventi ad oggetto: -l'articolo 1, commi 126 e 875, e la tabella 8 della legge 30 dicembre 2018, n.145 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021) e l'articolo 11-bis, comma 10, lettera a), del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 febbraio 2019, n. 12; -l'articolo 33-ter, comma 5, lettere a) e c) del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 (Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi), convertito, con modificazioni, dalla legge 28 giugno 2019, n. 58". Lo rende noto il comunicato stampa del Cdm.