Governo: in chat eletti rimbalza articolo Statuto, 'voto Rousseau ripetibile entro 5 giorni'

·1 minuto per la lettura
Governo: in chat eletti rimbalza articolo Statuto, 'voto Rousseau ripetibile entro 5 giorni'
Governo: in chat eletti rimbalza articolo Statuto, 'voto Rousseau ripetibile entro 5 giorni'

Roma, 13 feb. (Adnkronos) – Il M5S sull'orlo di una crisi di nervi. O meglio, in piena crisi. Mentre il governo Draghi giura al Quirinale, sulla piattaforma 'charge.org' viene lanciata una petizione per ripetere il voto che si è tenuto giovedì scorso sulla piattaforma Rousseau sul sostegno all'esecutivo guidato da Mario Draghi, passato ma con una percentuale abbastanza risicata (59,3%). E ora nelle chat dei parlamentari grilline, dove impazza la protesta sulla composizione della squadra e la nascita di un ministero, quello sulla Transizione ecologica, che non rispecchia le richieste di Beppe Grillo, rimbalza un articolo dello Statuto del M5S in cui si legge chiaramente che è possibile ripetere il voto, l'importante è che venga ripetuto entro 5 giorni. "La deadline è martedì, possiamo farcela", scrive in una chat visionata dall'Adnkronos un eletto M5S. "Dobbiamo per forza, o è la morte del Movimento", replica un altro parlamentare.

"Fatte salve le procedure elettive stabilite con le modalità di cui al presente statuto – si legge – le decisioni rimesse agli iscritti s'intendono approvate qualunque sia il numero di partecipanti al voto. Entro 5 giorni, decorrenti dal giorno della pubblicazione dei risultati sul sito dell'Associazione, il Garante o il Capo politico possono chiedere la ripetizione della consultazione, che in tal caso s'intenderà confermata solo qualora abbia partecipato alla votazione almeno la maggioranza assoluta degli iscritti ammessi al voto". Dunque il voto potrebbe essere ripetuto, ma a richiederlo dovrebbero essere Beppe Grillo o Vito Crimi. "Su, siamo seri – scrive un parlamentare – figurarsi se Beppe o Crimi faranno ripetere il voto. Ragazzi, è gameover…".