Governo, Conte "È forte con i deboli e debole con i forti"

ROMA (ITALPRESS) - "Dalle anticipazioni di stampa e dalle dichiarazioni di alcuni esponenti della maggioranza si conferma il fatto che questo e' un governo forte con i deboli e debole con i forti". Lo dice il leader M5s Giuseppe Conte, intervistato dal Corriere della Sera. "In un Paese campione d'Europa di evasione fiscale - aggiunge - si decide di alzare il tetto al contante e di tagliare fondi all'unica misura di protezione sociale esistente. Scelte molto gravi, ancor piu' gravi di fronte a un'inflazione e a un caro bollette da record. Cosi' si alimenta il rischio di tensioni sociali". Secondo Conte dire "togliamo il reddito di cittadinanza a chi puo' lavorare" significa "essere lontani dalla realta': secondo l'Anpal, il 70,8% dei beneficiari non ancora occupati ha al massimo la terza media; si tratta dunque di persone distanti dal mercato del lavoro che necessitano di specifiche azioni di formazione". Sul Covid afferma: "E' vero che le misure attuali vanno riviste e non possono ricalcare quelle messe in campo nel periodo piu' duro della pandemia, ma questo non puo' voler dire in alcun modo prendere decisioni dettate dalla demagogia, abbandonando la strada che la scienza ci indica".

- foto agenziafotogramma.it-

(ITALPRESS).

mgg/red