Governo Conte bis, continuano le consultazioni alla Camera

Governo Conte bis consultazioni

Proseguono oggi le consultazioni per la scelta dei ministri del governo Conte bis. Tra il pomeriggio di giovedì 29 agosto e la giornata di venerdì 30 agosto, il premier incaricato incontra i rappresentanti dei gruppi parlamentari. “Sarà lui a sciogliere i nodi aperti” e ancora irrisolti tra Pd e M5s, fanno sapere fonti pentastellate.

Governo Conte bis, le consultazioni

I colloqui riprendono nella mattinata di venerdì, quando Conte incontrerà le delegazioni dei partiti maggiori. Le consultazioni si apriranno alle 9.30 con Fratelli d’Italia, seguiti dalla Lega alle 10.30 e da Forza Italia alle 11.30. Il leader del Carroccio Matteo Salvini ha annunciato che non sarà presente. La Lega sarà rappresentata solo dai capigruppo, Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo. Conte riceverà la delegazione del Pd alle 12.30 e quella del M5s alle 13.30.

Fratelli d’Italia

Si è concluso il colloquio con Fratelli d’Italia. Assente la leader Giorgia Meloni. Il partito è stato rappresentato da Luca Ciriani, capogruppo al Senato, e Tommaso Foti, vice capogruppo alla Camera. “A Conte abbiamo ribadito che FdI sarà nettamente alla opposizione di questo governo. Un’opposizione che sarà senza sconto alcuno a un governo inaccettabile che si fonda su una alleanza tra partiti che fino a ieri litigavano e che nasce solo per una operazione di potere ed impedire il voto dei cittadini”, ha dichiarato Ciriani al termine dell’incontro.

La prima giornata

I colloqui con i gruppi parlamentari sono cominciate alle ore 15.20 di giovedì 29 agosto. Il primo appuntamento ha visto il presidente incaricato Conte a colloquio con il Gruppo misto “Maie-Movimento associativo italiani all’estero”.Alle 15.40 si è tenuto l’incontro con il Gruppo misto “Più Europa-Centro democratico”. Alle 16 Conte ha visto il Gruppo misto “Noi con l’Italia”, alle 16.20 il Gruppo misto “Civica popolare”, alle 16.35 Misto “Psi”, alle 16.50 Misto “Sogno Italia-10 volte meglio”, alle 17.45 “Per le autonomie”. Alle 18.15 è stata la volta di “Liberi e uguali“.

Autonomie e LeU

Il primo giorno di consultazioni si è concluso con un bilancio positivo per il premier incaricato. Conte ha ottenuto il via libera del gruppo misto per le Autonomie e di Liberi e Uguali. “Attendiamo risposte sui contenuti” discussi all’incontro, ha precisato Beatrice Lorenzin. Emma Bonino di +Europa ha invece ribadito, come affermato in precedenza, di non voler sostenere un governo “a scatola chiusa”.

Fico e Casellati

Le consultazioni si sono aperte nel giorno stesso del conferimento dell’incarico (accettato con riserva) da parte del presidente della Repubblica Mattarella. Intorno alle ore 13, il premier incaricato ha lasciato il Senato, dove si era recato a colloquio con la presidente Elisabetta Alberti Casellati. L’incontro è avvenuto a Palazzo Giustiniani. Conte si è poi diretto verso la Camera per un pranzo con il presidente Roberto Fico.