Governo Conte bis, la profezia di Fassino: “Andrà a buon fine”

Governo Conte bis Fassino

Piero Fassino è tristemente noto non solo per i suoi trascorsi politici ma anche per le sue profezie errate sul destino dei partiti e dei loro esponenti. Era il 2009 quando commentando il sempre maggiore coinvolgimento di Beppe Grillo nel mondo politico lo ha invitato a “fondare un partito, vediamo quanti voti prende“. Dieci anni dopo, il M5s è il partito di maggioranza relativa e ha dato vita al governo Conte bis proprio insieme al Pd. Ma i più superstiziosi temono che l’ex sindaco di Torino possa aver dato il “bacio della morte” all’esecutivo con la sua ultima previsione.

“Il governo Conte bis durerà”

L’alleanza tra Pd e M5s ha portato alla nascita di una squadra “solida, che ha l’ambizione di durare a lungo. La nostra sfida, al contrario di quanto hanno fatto M5s e Lega, è quella di farcela. Sono certo che sarà portata a buon fine“. Queste le parole di buon auspicio che il dem Piero Fassino ha pronunciato commentando il governo Conte bis durante un’intervista rilasciata a Linkiesta.

Le profezie di Fassino

Tra tutte le profezie di Fassino, la più famosa è certamente quella relativa alla carriera politica di Beppe Grillo, ma non è l’unica. Nel 2015, quando Il Movimento 5 Stelle era già una realtà in crescita, l’allora sindaco di Torino sfidò Chiara Appendino a candidarsi dimostrare la sua competenza nell’amministrare la città. Una sfida da cui la pentastellata è uscita vincente.

Nel 2017, Fassino è passato dal mondo della politica a quello del calcio, descrivendo la nazionale tedesca come una squadra dal futuro roseo. Solo un anno dopo, i teutonici sono stati eliminati dal Mondiale di Russia dopo la sconfitta contro la Corea.