Governo, Conte: no litigi e scontri, sobri nelle parole

Luc

Roma, 9 set. (askanews) - "Non possiamo, nei prossimi mesi, dissipare il tempo a disposizione in litigi e scontri. I cittadini non comprenderebbero. Come ho più volte detto in passato - e lo rivendico come parte qualificante dell'indirizzo politico di governo - dobbiamo essere sobri nelle parole e operosi nelle azioni". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in aula a Montecitorio nel corso delle dichiarazioni programmatiche con cui chiede la fiducia al governo Conte II.