Governo, Conte: sfiducia di IV a Bonafede? Ne trarrei conseguenze

Pmz

Milano, 14 feb. (askanews) - In caso di sfiducia al ministro della Giustizia Bonafede "ne trarrò tutte le conseguenze". A dirlo è il premier Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa seguita al Consiglio dei ministri che ha approvato la riforma del processo penale e il lodo Conte bis sulla prescrizione, in assenza delle due ministre di Italia Viva. A una domanda sull'eventuale sfiducia da parte dei parlamentari di Matteo Renzi a Bonafede: "Da presidente del consiglio non riesco a capire da un punto di vista logico cosa significhi sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia Bonafede. E' qualcosa di irrazionale e irragionevole, io non riesco a capirlo", ha dichiarato Conte.

"Sulla norma sulla presrizione il ministro Bonafede si è dichiarato disponibile a rivederla. Le tre forze di maggioranza hanno raggiunto un compromesso", ha aggiunto.

E infine: "Se mai ci fosse una iniziativa del genere, il sottoscritto, per assicurare credibilità alla politica , ne trarrò tutte le conseguenze".