Governo, Della Vedova: il Pd deve dire no a voto M5s su Rousseau

Tor

Roma, 28 ago. (askanews) - "C'è un elemento pregiudiziale che sta inquinando la trattativa tra M5S e Pd: la richiesta avanzata ieri da Di Maio di sottoporre entro la prossima settimana l'accordo di governo a Rousseau. Mi auguro che il segretario Zingaretti oggi dica no ed escluda dal tavolo questa ipotesi". Lo ha detto ad Agorá su Rai Tre il segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova.

"Perché altrimenti - ha sottolineato Della Vedova - avremmo un pregiudizio sullo svolgimento di una crisi di governo che doveva essere parlamentare. Cioè il fatto che, su una piattaforma opaca, gestita da una associazione privata, si decidano i destini di questo accordo e quindi di una legislatura. Peraltro, mentre l'accordo con la Lega fu sottoposto al voto online prima del conferimento dell'incarico da parte del presidente della Repubblica, in questo caso la votazione su Rousseau sarebbe a valle della scelta del Capo dello Stato, della composizione della squadra di governo e - ha concluso il segretario di Più Europa - del programma".