Governo: Della Vedova, 'Salvini non può servire due padroni, scelga tra Draghi e Meloni'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 set. (Adnkronos) – “Salvini avrebbe bisogno di qualche idea che duri più di mezza giornata e seguirla. Si decida: se pensa che questo governo stia facendo bene, allora non flirti politicamente con Meloni, che ritiene questo governo un disastro. Salvini non può fare il servitore di due padroni. Scelga dove stare, anche perché non credo che dire tutto e il contrario di tutto venga apprezzato dagli elettori”. Lo ha detto il segretario di Più Europa e Sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova, a "Coffee Break" su La7.

“Ancora prima di capire cosa accadrà per l’elezione del Presidente della Repubblica, c’è un’urgenza molto più vicina: nelle prossime settimane il governo sarà impegnato nella stesura della legge di bilancio e con due riforme importanti, vale a dire fisco e concorrenza, decisive per l’ottenimento dei fondi del Pnrr. Salvini starà con la Meloni o con Draghi? C’è una ambiguità di fondo che riguarda la Lega, e anche parte del Pd: ritenere Draghi quasi come un male necessario.

"Io invece ritengo che sia una fortuna che dobbiamo meritarci. La politica che Draghi sta mettendo in campo è quella che serve al Paese. E la sua popolarità presso gli italiani è dovuta al fatto che sta dando fiducia e concretezza a quello che gli italiani si aspettano in un momento difficile, per la pandemia e per l’economia. Credo che Lega e certa parte del Pd – ha concluso Della Vedova – stiano prendendo una cantonata".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli