Governo, Di Maio: 2019 anno difficile, 2020 sarà impegnativo

Pol/Luc

Roma, 25 nov. (askanews) - Il 2019 "è stato un anno difficile, ma nel quale importanti riforme sono state fatte. La legge anti-corruzione più rigida d'Europa ora è vigente, il reddito di cittadinanza, Quota 100...Abbiamo fatto una serie di riforme ma è stato un anno difficile perché sono cambiati due governi e questo crea instabilità". Lo ha dichiarato Luigi Di Maio all'inviato di Povera patria, Alessandro Poggi, nell'intervista esclusiva in onda questa sera su Rai2.

"Se noi ci ritroviamo anche con multinazionali che fanno la voce grossa nei confronti dello Stato è perché quando i governi non sono stabili, e quello precedente l'ha fatto cadere la Lega, le multinazionali fanno quello che vogliono. Speriamo in un 2020 migliore ma di certo il 2019 ha pagato un problema enorme: la guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina ha indebolito pesantemente l'Unione Europea. Oggi noi vediamo che la locomotiva d'Europa, la Germania, sta arretrando molto e quando arretra come economia la locomotiva d'Europa, ne risentiamo tutti".

Che anno sarà? "Il 2020 sarà un anno impegnativo in cui ce la metteremo tutta per migliorare la qualità della vita degli italiani", conclude il leader del Movimento 5 Stelle.