Governo, Di Maio: sono stanco di litigare, al Senato numeri ci sono

Luc

Roma, 3 ago. (askanews) - "Le dico con grande onestà una cosa, così spegniamo subito tutte le polemiche che sono state alimentate sui giornali: io sono stanco di litigare. E così la pensano anche tutti gli italiani che incontro ogni giorno". Lo dice il vicepremier Luigi Di Maio (M5s) in una intervista al Corriere della Sera. "Il M5S non ha paura di governare, scriviamo insieme la manovra e continuiamo a cambiare il Paese", dice, sottolineando che "bisogna abbassare le tasse con la flat tax e il taglio del cuneo fiscale, poi dobbiamo fare il salario minimo e tanti altri provvedimenti importanti che servono ai cittadini".

"Non soffermiamoci sui puntini e sulle sfumature, andiamo direttamente alla sostanza. L'abbiamo fatto in un anno e mezzo di governo. Adesso prendiamoci i meriti delle cose fatte e continuiamo su questa strada. Con Conte e Salvini abbiamo lavorato bene, andiamo avanti così".

Di Maio è convinto che la maggioranza abbia i numeri per approvare il decreto sicurezza bis al Senato: i numeri "ci sono, ormai manca poco all'approvazione di questo provvedimento. Mi permetta di ricordare anche l'emendamento voluto dal M5S: le navi non autorizzate ad entrare nelle acque italiane verranno confiscate. Con questo provvedimento finiranno anche i siparietti che mettono realmente a rischio la vita degli esseri umani e, come è accaduto, dei nostri militari".